mercoledì 17 luglio 2013

Come procede la riabilitazione

Siamo arrivati a toccare quasi i 2 mesi da quando è stato ricoverato Nadir.
Di questi 2 mesi, quindici giorni li ha trascorsi al Don Gnocchi al centro di riabilitazione per far si che torni di nuovo a camminare e muovere il braccio come prima.
La sua forza d'animo e di  volontà lo stanno aiutando a superare questo periodo difficile e a riprendersi in tempo record. Ogni giorno ci sono netti miglioramenti.
Non è facile  ritrovarsi di punto in bianco su una sedia a rotelle.
Non è facile per gli anziani figurarsi per un ragazzo di 25 anni che non stà mai fermo un secondo.
Ogni domenica chiede un permesso speciale per poter ritornare a casa e passare un giorno diverso dal solito. Spesso siamo a casa sua a fare grandi grigliate con i suoi genitori, parenti e amici di famiglia.
L'altra domenica abbiamo organizzato qualcosa con i nostri amici in un bel parco.


Credo che almeno in quelle poche ore riesca a sentirsi di nuovo un ragazzo normale che fa cose comuni.
Questa domenica verrà a casa mia e il pomeriggio lo porterò al cinema a vedere il film che vorrebbe vedere da tempo poiché vede sempre il trailer in tv.
Poi lo porterò a mangiare fuori e lo riporterò in clinica.
Un po' di svago gli farà bene.
Dalla prossima settimana in oltre le ore di riabilitazione giornaliere diventeranno 2.
Ciò significa che se si impegna potrebbe riprendersi molto prima di settembre.
Per il momento non ci resta che aspettare di vedere come andranno le cose.